Il film di Marie Muchmore

Marie M. Mobley, sposata in Muchmore (Ardmore, 5 agosto 1909 – Dallas, 26 aprile 1990) era un’impiegata della Justin McCarty Dress Manufacturers al 707 di Young Street, a quattro isolati da Dealey Plaza. Si trovava nei pressi dell’angolo nordovest tra Houston Street e Main Street insieme a cinque colleghi di lavoro, tra cui la signora Wilma Bond, e filmò con la sua cinepresa Keystone 8 millimetri il passaggio del corteo presidenziale sia un Houston Street sia, dopo aver percorso qualche passo a piedi, puntando la camera verso Elm Street. Riuscì a filmare il colpo fatale al presidente a circa quaranta metri di distanza.

Il 25 novembre 1963, la Muchmore vendette per mille dollari alla Upi (United Press International) il suo filmato. Filmato di cui la Muchmore aveva parlato con parenti che era andata a trovare ad Ardmore, nell’Oklahoma, il quali decisero di informare l’FBI, fino a quel momento ignara dell’esistenza del film. Ascoltata il 4 dicembre 1963 dall’FBI, inizialmente la Muchmore smentì di aver ripreso la scena: disse solo di aver udito un primo colpo, come un petardo, mentre il corteo le passava davanti in Houston Street. Quando, poi, l’auto di Kennedy svoltò in Elm Street, disse di aver sentito altri due colpi che le sembravano spari, poi vide la gente che correva in tutte le direzioni e iniziò a correre per trovare un riparo. Quando, però, l’FBI venne a sapere di un libro fotografico pubblicato dalla UPI nel gennaio 1964, riuscì finalmente a venirne in possesso.

Il filmato di Marie Muchmore appartiene ora alla Aptn (Associated Press Television News) che, nel 2002, ne curò il restauro. Il filmato che vedete in questa pagina è la versione digitalizzata e restaurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.

Vai alla barra degli strumenti